Home Uncategorized Sgarbi contro il giornalista di Report: «Se muori sono contento, adesso tiro fuori l’uc***lo e lo mandate in onda». IL VIDEO

Sgarbi contro il giornalista di Report: «Se muori sono contento, adesso tiro fuori l’uc***lo e lo mandate in onda». IL VIDEO

by Irene Viturri
0 comment 4 minutes read

Il sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, è esploso in un acceso scontro con un giornalista di Report, come evidenziato in un video pubblicato su Dagospia.

Nelle immagini, Sgarbi, visibilmente irritato riguardo al caso di un quadro, esprime il desiderio della morte del giornalista e minaccia di mostrarsi in modo osceno in diretta televisiva.

Sgarbi, fuori controllo, si rivolge al giornalista con parole pesanti

Augurandosi la sua morte in un incidente e invitandolo ad astenersi da ulteriori domande. Mentre alza la voce, il sottosegretario si alza in piedi e inizia a slacciare i pantaloni, minacciando di esibire i propri genitali in trasmissione.

«Se lei fa un incidente e muore io sono contento. Non rompa le pa*** a me, faccia di me***. Si tolga dai cogli***»

Durante l’attacco verbale, Sgarbi critica aspramente Report e il suo inviato, definendo la trasmissione come sciocca e accusando il giornalista di ignoranza. La situazione è degenerata ulteriormente quando Sgarbi ha insultato il centrosinistra e annunciato querele contro le accuse di sessismo e volgarità.

 «Tiro anche fuori l’uccello, così lo mandate in onda»

Le opposizioni alla Camera hanno reagito alle critiche di Sgarbi, richiedendo la revoca del suo incarico. Il sottosegretario ha risposto respingendo le accuse di maschilismo, sostenendo di aver chiesto conto dell’attività della deputata Ilaria Manzi e definendo i critici come “deputati fantasmi” senza idee o iniziative. La situazione politica si fa sempre più tesa, mentre Sgarbi e le opposizioni si scontrano su diversi fronti.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

Dramma durante un’escursione, Giulia Maroni scivola dal sentiero e muore a 37 anni

Drammatico incidente nel primo pomeriggio di domenica 28 gennaio 2024 lungo il sentiero 433 nella zona del Pizzo dei Sassi Bianchi, provincia di Modena. Giulia Maroni, originaria di Faenza ma residente a Castel Guelfo, stava effettuando un’escursione lungo il percorso che va da Monte Libro Aperto al rifugio Taburri.

Le circostanze dell’incidente, in corso di accertamento, sembrano legate probabilmente a una lastra di ghiaccio su un tratto traverso del sentiero. Giulia ha perso l’equilibrio, scivolando e precipitando per circa 50 metri in un canalone, colpendo le rocce durante la caduta. Il compagno, presente con lei, ha prontamente allertato i soccorsi. Giulia era una sportiva nota, conosciuta per la passione per il mondo del rally. Continua a leggere qui

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno