Home Uncategorized Sanremo 2024, il monologo di Teresa Mannino sull’evoluzione dell’uomo: il testo integrale

Sanremo 2024, il monologo di Teresa Mannino sull’evoluzione dell’uomo: il testo integrale

by redazione
0 comment 4 minutes read

Nel cuore della terza serata del Festival di Sanremo 2024, la comica siciliana Teresa Mannino ha preso il palco dell’Ariston con un monologo esplosivo e coinvolgente che ha catturato l’attenzione del pubblico presente e degli spettatori a casa. Con la sua verve tipicamente arguta e spigliata, Mannino ha affrontato temi di attualità e riflessioni profonde con il suo caratteristico umorismo.

Il monologo ha preso il via con una citazione del filosofo greco Protagora, “l’uomo è misura di tutte le cose”, per poi trasportare l’attenzione verso una critica sottile ma incisiva nei confronti dell’atteggiamento dell’uomo occidentale verso il resto del mondo e verso gli altri esseri viventi.

Mannino ha spaziato dall’evoluzione dell’uomo alla sua presunzione di superiorità, passando per analogie e curiosità della natura. Con uno sguardo ironico ma anche riflessivo, ha evidenziato il comportamento dell’uomo nei confronti degli altri esseri viventi. Ha evidenziato le differenze linguistiche e culturali che spesso generano fraintendimenti e pregiudizi.

Attraverso esempi concreti e aneddoti divertenti, Teresa Mannino ha mostrato la sua capacità di coniugare comicità e profondità. Ha portato il pubblico a riflettere sulle dinamiche della società contemporanea e sul rapporto dell’uomo con la natura. Con uno stile fresco e brillante, ha invitato il pubblico a guardare oltre le convenzioni e a cogliere l’essenza delle relazioni umane e animali.

Sanremo 2024, il testo integrale del monologo di Teresa Mannino

“Nel 5 secolo avanti Cristo il filosofo greco Protagora diceva l’uomo è misura di tutte le cose“, inizia così il suo monologo la Mannino. Oggi potremmo dire l’uomo bianco, ricco e occidentale. Solo che questa misura l’ha persa, e pensa che tutti gli altri essere umani siano a sua disposizione. Dobbiamo ricordarci che siamo animali umani. L’origine della vita sul pianeta è comune: il 60% del nostro patrimonio genetico è uguale alle banane. Con le scimmie è del 98%, ma gli scimpanzè ci tengono a non farlo sapere. Noi ci sentiamo superiori perché parliamo, ma gli animali o le piante comunicano in altro modo. Come noi siciliano che parliamo in dialetto a un milanese o un torinese, e poi se non capisce diciamo che è cretino. Anche volendo sono espressioni che non si possono tradurre. Abbiamo la stessa presunzione verso gli altri essere viventi. I babbuini per esempio si salutano strizzandosi il pene: riescono così ad acquisire tantissime informazioni, come l’età o la disponibilità a collaborare. Nell’Antico Testamento Giobbe dice interroga gli animali e te lo insegneranno. Io ho interrogato le formiche tagliafoglie, le più intelligenti. Loro coltivano, hanno grandissimi formicai e in alcune camere coltivano funghi. Sono le uniche al mondo. Fanno agricoltura da 50 milioni di anni e non hanno rovinato niente, noi da 10 milioni e abbiamo sfinito il pianeta. Erano sulla Terra già all’epoca dei dinosauri. Sono intelligentissime, allora ho pensato guardiamo come funziona la loro società e copiamo. C’è una regina madre e le figlie. Lei decide il sesso dei nascituri: i maschi sono una minima parte, solo per la prosecuzione della specie. I maschi hanno il ruolo solo di fornire gli spermatozoi, che vengono conservati nella spermateca della regina. I maschi fanno un volo nuziale una volta l’anno, e dopo l’accoppiamento muoiono perché non servono più. Quanto sono avanti! Non hanno il problema di gestire gli ex. Anche i maschi sono contenti perché la loro vita è stata una unica grande scopata. I maschi umani invece preferiscono il potere: sulle donne, sui bambini, sulla natura. Anche a me piace il potere, ma il potere di…di ridere, di cantare anche se sono stonata, di ballare per strada.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno