Home Uncategorized Sanremo 2024, Amadeus in conferenza stampa: “Niente monologhi. Sesto festival? Credo che i 5 anni siano sufficienti. Protesta trattori? Se vengono, li accoglierò sul palco”

Sanremo 2024, Amadeus in conferenza stampa: “Niente monologhi. Sesto festival? Credo che i 5 anni siano sufficienti. Protesta trattori? Se vengono, li accoglierò sul palco”

by redazione
0 comment 3 minutes read

Il tanto atteso Festival di Sanremo 2024 è finalmente iniziato, dando il via a una settimana di emozioni e spettacoli coinvolgenti. La città è pervasa da un entusiasmo palpabile mentre tutti sono in attesa del Green Carpet di stasera e, soprattutto, delle esibizioni dei talentuosi artisti che saliranno sul palco dell’Ariston per dare vita alle 30 canzoni in gara.

Il Direttore Intrattenimento Prime Time, Marcello Ciannamea, inaugura questa 74ª edizione esprimendo la sua fiducia che questo festival sarà significativo non solo per l’Italia ma anche per il resto del mondo. La sua visione riflette un impegno verso la diversità e l’eclettismo artistico.

Le dichiarazioni del direttore artistico e conduttore, Amadeus, rivelano un’intenzione chiara di rendere questa edizione del Festival della canzone italiana inclusiva e sorprendente. Le prime domande toccano vari aspetti, dal processo di valutazione della giuria radiofonica alla possibilità di vedere più presenze femminili nella top 5 rispetto all’anno precedente. Amadeus commenta che “ci sono canzoni apparentemente impegnate anche se con un ritmo musicale allegro, ma i testi sono decisamente interessanti. Potremmo avere delle sorprese quest’anno”.

In risposta alle domande sulla protesta dei trattori, Amadeus condivide il sentimento, scherzando sulla possibile partecipazione di trattori al Festival. «Sarebbe bene che arrivassero (i trattori, ndr), perché un palcoscenico come quello di Sanremo non lo trovi tutti i giorni, li invito a venire. Il primo in testa ai trattori sarà Al Bano».

Il ritorno del napoletano sul palco dell’Ariston è una bellissima cosa per Amadeus: «Ho detto fin dall’inizio, conosco Geolier e la sua forza, ma non solo lui, perché c’è un movimento napoletano fortissimo, formato da rapper bravi. Non è più un movimento napoletano per Napoli per tutta l’Italia, non c’è nessuno in Italia che non conosca artisti come Geolier e tanti altri».

Sull’argomento del presunto “Festival meloniano”, Amadeus spiega che nulla è cambiato con l’arrivo del nuovo AD Roberto Sergio. Ha sottolineato la libertà artistica mantenuta nella conduzione dell’evento. La recente apparizione di Amadeus e Fiorello da Fabio Fazio su “Che Tempo Che Fa” rappresenta un momento di distensione nei rapporti tra l’ex conduttore Rai e il Servizio Pubblico.

La domanda sulla possibile sesta edizione consecutiva di Amadeus alla guida del Festival riceve una risposta chiara. Il conduttore ribadisce che, nonostante l’affetto del pubblico e della Rai, ritiene che cinque anni siano sufficienti e che il momento di passare il testimone sia giunto.

Parole perentorie che non distolgono l’attenzione dalla festa dell’Ariston, che non vivrà i monologhi a cui ci hanno abituato gli ospiti negli scorsi anni. Avrà invece dei momenti personali, come quello di Giovanni Allevi. Il musicista ritorna su un palco dopo due anni, e una malattia che lo sta vedendo “vincitore”, dice Amadeus.

Per questo racconterà la sua esperienza, come testimonial per tutte le persone che si trovano nella stessa situazione. Ma anche la madre di Giògiò, il ragazzo ucciso dopo una lite a Napoli diversi mesi fa. Presente infine lo scrittore Stefano Massini e Paolo Jannacci, che porteranno una canzone sui morti sul lavoro “che ci toccherà molto”, continua Amadeus.

“Quest’anno è davvero incerto, io credo che nella Top 5 ci sarà una sorpresa che nessuno si aspetta”, avverte Amadeus. Gli spettatori dovranno aspettare fino a domani sera per scoprire cosa riserverà questa edizione di Sanremo 2024.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno