Home Uncategorized Muore a 30 anni per salvare il suo cane caduto nel pozzo: Salvatore Leonardi era un giovane medico

Muore a 30 anni per salvare il suo cane caduto nel pozzo: Salvatore Leonardi era un giovane medico

by Irene Viturri
0 comment 2 minutes read

Salvatore Leonardi, 30 anni, ha dimostrato un amore profondo per il proprio cane, Ares, al punto da mettere a rischio la propria vita nel tentativo di salvarlo. Questa toccante storia di umanità e dedizione agli animali ha avuto luogo a Niscemi, nella provincia di Caltanissetta, dove Leonardi stava svolgendo un tirocinio presso uno studio medico.

Durante una passeggiata nella zona boschiva di contrada Ulmo, Ares è precipitato in una vasca d’acqua irrigua da un’altezza di oltre sei metri e mezzo. Queste vasche, chiamate “gebbie” in Sicilia, contengono grandi quantità d’acqua utilizzate per l’irrigazione dei campi. Il cane, probabilmente mentre correva, è caduto accidentalmente all’interno. La differenza di livello tra il bordo della vasca e l’acqua rendeva estremamente difficile risalire.

Senza esitazione, Leonardi si è calato nella vasca attraverso un tubo di polipropilene, immergendosi nell’acqua fredda per raggiungere Ares. Dalle prime ricostruzioni, si è aggrappato al tubo con cui era sceso. Ma ha incontrato enormi difficoltà nel risalire a causa della distanza da coprire per uscire dalla vasca.

Inutili i soccorsi chiamati dall’amico, Salvatore Leonardi non ce l’ha fatta

Un amico di Leonardi, che teneva il tubo, ha chiamato i soccorsi, ma purtroppo quando i sanitari sono arrivati, non c’era più nulla da fare per Salvatore. Sembrava che fosse stato colto da ipotermia. Nonostante i suoi sforzi tenaci, l’energia spesa e l’acqua fredda hanno indebolito il giovane fino a quando, privo di forze, il suo corpo si è adagiato sul fondo della vasca.

Leonardi, appassionato della natura e degli animali e iscritto anche alla Lipu, ha lottato con coraggio per salvare Ares e se stesso. Il dramma ha attirato l’attenzione delle forze dell’ordine e dei Vigili del Fuoco di Gela, che hanno chiesto l’intervento del Nucleo sommozzatori di Palermo per recuperare i corpi dalla vasca.

La comunità di Niscemi è profondamente colpita dalla tragedia, e il sindaco ha deciso di sospendere gli eventi del Carnevale in segno di lutto. Su social media, Salvatore viene ricordato con stima, affetto e amicizia, evidenziando la sua simpatia e gentilezza. La magistratura ha aperto un’inchiesta sulla vicenda, e sarà effettuata un’autopsia sul corpo di Leonardi.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno