Home Uncategorized Omicidio Giogiò Cutolo, scovato in Spagna il complice dell’assassino

Omicidio Giogiò Cutolo, scovato in Spagna il complice dell’assassino

by Irene Viturri
0 comment 3 minutes read

OMICIDIO GIOGIO’ CUTOLO. Anthony Mucci è stato catturato in Spagna in seguito a un’operazione della polizia locale che lo ha arrestato per il furto di orologi Rolex. Da quanto riportato dal quotidiano Mattino, Mucci è detenuto in un carcere spagnolo dal 11 gennaio per il suo presunto coinvolgimento in una rapina.

La sua implicazione come complice nella morte di Giovanbattista Cutolo, avvenuta durante un’aggressione, emerge come parte delle indagini in corso.

L’avvocato Leopoldo Perone difende Mucci, il quale è stato identificato come complice di un minorenne responsabile dell’omicidio di Cutolo.

Il giovane minorenne era stato arrestato venti giorni fa per una rapina avvenuta in Spagna. Nel frattempo, le indagini sull’omicidio di Giovanbattista Cutolo continuano, coinvolgendo ora due maggiorenni di 20 e 28 anni, accusati di “concorso anomalo in omicidio”.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, gli inquirenti indicano i due maggiorenni come rapinatori attivi nei Quartieri Spagnoli.

Omicidio Giogiò Cutolo: le indagini

Le indagini su di loro sono partite dopo che il giudice per il tribunale dei minorenni di Napoli aveva confermato la detenzione del 16enne coinvolto nell’omicidio di Cutolo. Il gruppo, composto da maggiorenni e dal minorenne, aveva avuto uno scontro con gli amici di Cutolo in un pub a Piazza Municipio a Napoli, culminato con il tragico omicidio. Gli inquirenti attribuiscono ai due maggiorenni un ruolo chiave nello scatenare la rissa che ha portato alla morte di Cutolo.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

Auto invade la corsia opposta e si schianta contro una moto: perde la vita il carabiniere Daniele Caradio, lascia una figlia e la moglie

Le strade della provincia bolognese sono nuovamente segnate da una tragedia, questa volta coinvolgendo il 43enne Daniele Caradio, carabiniere presso il Comando Provinciale di Bologna. Daniele aveva trascorso alcuni anni nella Compagnia di San Lazzaro di Savena prima di approdare al suo attuale incarico.

La fatalità ha colpito Daniele sulla strada San Vitale, un percorso che conosceva bene e che affrontava tutte le sere a bordo della sua amata moto per fare ritorno a casa a Medicina. Purtroppo, questa sera, il destino gli ha riservato una tragica sorpresa sulla carreggiata.

Intorno alle 21, dopo aver concluso il suo turno di lavoro a Bologna, Caradio si è messo in sella alla sua Ducati rossa e nera. Continua a leggere qui

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno