Home Uncategorized Navalny, Gazeta: “Corpo è in obitorio in Siberia, ha lividi forse da convulsioni”

Navalny, Gazeta: “Corpo è in obitorio in Siberia, ha lividi forse da convulsioni”

by Irene Viturri
0 comment 9 minutes read


Secondo quanto riportato da Novaya Gazeta Europa, il corpo di Alexei Navalny si trova attualmente nell’obitorio dell’ospedale distrettuale di Salekhard, in Siberia. Al momento, nessuna autopsia è stata ancora eseguita, come riportato da fonti citate dal giornale. Una fonte delle unità paramediche ha dichiarato che il corpo del dissidente mostra dei lividi, sebbene non sembrino essere il risultato di percosse.

“Da paramedico esperto, posso confermare che le ferite descritte da coloro che le hanno viste sembrano essere dovute a convulsioni. Lividi di questo tipo possono verificarsi durante convulsioni intense quando si cerca di contenerle”, ha affermato la fonte. Inoltre, è stato segnalato un livido sul petto, simile a quelli derivanti da massaggi cardiaci indiretti.

Le autorità russe sostengono che Navalny sia morto a causa di una sindrome da morte improvvisa

Ma la portavoce Kira Yarmysh accusa il governo di nascondere la verità sulle cause del decesso e di ritardare la consegna del corpo. Nel frattempo, il numero di arresti durante le manifestazioni spontanee in memoria di Navalny è salito a oltre 400 in più di 30 città russe.

Il quotidiano Bild ha avanzato l’ipotesi che Navalny possa essere morto poco prima di una possibile liberazione nell’ambito di trattative per uno scambio di prigionieri tra Stati Uniti, Russia e Germania. Il presidente americano Biden ha sottolineato la responsabilità di Putin, definendolo responsabile delle circostanze che hanno portato alla morte del dissidente.

Le proteste continuano in diverse città russe, con la polizia che ha disperso manifestanti e arrestato decine di persone. Anche a Washington, davanti all’ambasciata russa, si sono svolte manifestazioni di sostegno a Navalny.

La moglie di Navalny, Yulia Navalnaya, ha condiviso un post su Instagram in cui ha espresso il suo amore per il marito. Lunedì 19 febbraio, sarà presente al Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea, dove i ministri esprimeranno sostegno ai difensori della libertà in Russia e renderanno omaggio alla memoria di Alexei Navalny.

Intanto, in molte città del mondo, compresa Roma, si tengono eventi in memoria del dissidente russo, con manifestazioni per difendere i valori della democrazia e dei diritti civili.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno