Home Uncategorized Raid americani in Siria e in Iraq. Funzionari Usa-Ue: “Rischio genocidio a Gaza”

Raid americani in Siria e in Iraq. Funzionari Usa-Ue: “Rischio genocidio a Gaza”

by Irene Viturri
0 comment 2 minutes read

GUERRA ISRAELE. Gli Usa hanno condotto con successo attacchi contro tre strutture in Iraq e quattro in Siria, mirando a milizie alleate di Teheran. Nei raid siriani, l’Osservatorio per i diritti umani riporta la morte di almeno 18 miliziani filo-iraniani.

Questa azione è la risposta del presidente Joe Biden dopo l’uccisione di tre militari statunitensi al confine tra Giordania e Siria. La Casa Bianca ha chiaramente dichiarato di non voler la guerra con l’Iran e di non avere intenzione di attaccare Teheran.

Nel frattempo, 800 funzionari e diplomatici degli Usa e di 11 Paesi europei hanno firmato un documento accusando Israele di gravi violazioni del diritto internazionale a Gaza. Chiedono una reazione più decisa dalla comunità internazionale, sottolineando il rischio di essere complici di genocidio.

In Turchia, sette individui sono stati arrestati con l’accusa di essere “agenti del Mossad”. Il controspionaggio turco ha condotto perquisizioni a Istanbul e Smirne, sottolineando la preoccupazione del presidente Recep Tayyip Erdogan riguardo alle “serie conseguenze” di azioni del Mossad sul territorio turco, specialmente se mirate ai leader di Hamas residenti nel paese. Erdogan ha precedentemente messo in guardia Israele su possibili conseguenze.

La Casa Bianca ha confermato che gli attacchi americani in Iraq e Siria contro obiettivi filoiraniani sono stati “coronati da successo” e durati 30 minuti

Avvertendo ulteriori risposte, il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale, John Kirby, ha chiarito che gli Stati Uniti non cercano una guerra con l’Iran.

Guerra Israele: rischio genocidio

Il segretario di Stato Anthony Blinken intraprenderà il suo quinto tour di emergenza in Medio Oriente, visitando Arabia Saudita, Egitto, Qatar, Israele e la Cisgiordania occupata. Il focus sarà sul rilascio degli ostaggi a Gaza e sull’assistenza umanitaria per gli abitanti palestinesi.

Nel frattempo, l’Unione Europea ha chiesto all’Italia di fornire il comando tattico della missione Aspides nel Mar Rosso, con il ministro della Difesa Guido Crosetto confermando il sostegno italiano.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno