Home Uncategorized Guerra Israele-Hamas, spiragli per tregua di 6 settimane. Pressing Italia-Vaticano

Guerra Israele-Hamas, spiragli per tregua di 6 settimane. Pressing Italia-Vaticano

by Irene Viturri
0 comment 3 minutes read

GUERRA ISRAELE. Gaza vede un’apertura per un temporaneo cessate il fuoco dopo recenti negoziati tra Israele e Hamas, che hanno portato a una sospensione delle ostilità durata sei settimane.

L’Italia e il Vaticano intensificano la pressione su Israele, esprimendo preoccupazione per il numero elevato di vittime civili. Il ministro degli Esteri Tajani e il Segretario di Stato della Santa Sede Parolin hanno fatto appello affinché si evitino ulteriori perdite umane.

Guerra Israele: ridurre le vittime civili

Tuttavia, l’ambasciatore israeliano a Roma, Bar, ha risposto in modo deciso, sottolineando l’importanza di ridurre le vittime civili e mettendo in discussione l’impegno dei veri amici di Israele.

Inoltre, la Camera ha visto l’approvazione di mozioni riguardanti Gaza, promosse dalla maggioranza parlamentare, da Azione, Italia Viva e dal Pd, con l’obiettivo di garantire un cessate il fuoco immediato per motivi umanitari.

Tuttavia, il Movimento 5 Stelle ha espresso la necessità che il governo prenda posizione anche su questioni specifiche come Rafah.

L’ambasciatore israeliano ha ribadito l’importanza di questo momento, definendolo una prova sia per Israele che per i suoi alleati, sottolineando che è il momento di mostrare vera solidarietà e impegno per la sicurezza del paese, al di là delle mere parole.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

Cristian Sodano, il finanziere «latin lover» ha ucciso mamma e sorella dell’ex: la lite, gli spari e la fuga di Desirèe

Il finanziere di 27 anni, Cristian Sodano, ha raggiunto la sua ex Desyrèe Amato a casa sua ieri pomeriggio, non accettando la fine della loro relazione. Una discussione è scoppiata, trasformandosi presto in una lite furiosa, con l’intervento della madre della giovane e della sorella per difenderla.

Quando Sodano ha estratto la sua pistola d’ordinanza, Nicoletta Zomparelli, di 49 anni, e Renèe Amato, di 19, si sono lanciate contro di lui per difendere Desyrèe, ma lui ha aperto il fuoco uccidendole. La tragedia, nota come “Strage di San Valentino” ha visto Desyrée riuscire a fuggire e salvarsi barricandosi in bagno, mentre Sodano è fuggito rifugiandosi a casa di un parente, prima di essere arrestato. Quando Desyrèe ha trovato il coraggio di uscire dal bagno, ha chiamato i soccorsi. Le autorità hanno trovato i corpi delle due donne con Desyrèe sopravvissuta, ma in stato di choc, nascosta in un angolo. Continua a leggere qui

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno