Home Uncategorized Giulia Lavatura, la figlia Wendy di 6 anni è morta sul colpo: «Stringeva tra le mani il suo peluche»

Giulia Lavatura, la figlia Wendy di 6 anni è morta sul colpo: «Stringeva tra le mani il suo peluche»

by Irene Viturri
0 comment 3 minutes read

Giulia Lavatura Truninger, una donna italo-svizzera di 41 anni, ha pubblicato un lungo messaggio su Facebook, apparentemente corretto nella forma ma confuso nei concetti. Nel suo post, menziona la figlia senza esprimere alcun sentimento apparente riguardo all’idea che presto l’avrebbe portata con sé in un gesto estremo.

Successivamente, Giulia ha preso con sé la bambina di sei anni, Wendy Timò, insieme al cane di casa, gettandosi dal nono piano del palazzo in cui viveva a Ravenna, in via Dradi, vicino al centro della città.

Le grida disperate di Wendy, udite da una vicina poco dopo le 7 del mattino, hanno testimoniato la tragedia: “Mamma no, mamma no”

Il tonfo dell’impatto udito fin dal palazzo di fronte. I corpi scoperti dagli operai impegnati nei lavori di un cantiere che copre l’intera facciata dell’edificio, dove si stanno effettuando lavori per un superbonus al 110%.

Il marito di Giulia e padre di Wendy si trovava in casa, ma non si è accorto di nulla fino a quando non è stato avvertito dai soccorsi. C’è la possibilità che Giulia sia stata salvata dalla caduta grazie a una rete, poiché prima di gettarsi, sarebbe salita sull’impalcatura. Attualmente, è in ospedale con una prognosi di quaranta giorni, sedata e sottoposta a un intervento. Wendy e l’animale domestico hanno perso la vita nell’incidente.

Chi è Giulia Lavatura

Giulia Lavatura, laureata in ingegneria e insegnante supplente, arrestata con l’accusa di omicidio pluriaggravato e uccisione di animali. Il procuratore Stefano Stargiotti ha aperto un’indagine approfondita. Risulta che la donna fosse seguita dal centro di salute mentale per una patologia psichica certificata, assumendo regolarmente farmaci e partecipando a incontri periodici da circa dieci anni.

Josefa Idem, la canoista, conosceva Giulia da tempo e ha dichiarato di essere rimasta sconvolta dalla notizia, riferendo di problemi familiari noti, ma mai immaginati potessero portare a una tragedia simile.

Prima di compiere il gesto, Giulia ha lanciato invettive sui social contro familiari, in particolare il padre, e altre persone, ma non risultano denunce presentate da lei, né particolari tensioni domestiche. La relazione degli investigatori sarà inviata anche alla Procura per i minorenni di Bologna per le valutazioni di competenza. Si cercherà di approfondire le relazioni sociali di Giulia nei prossimi giorni.

Un’ex allieva, Giulia Fabbri, ha descritto Lavatura come una persona estremamente sensibile e paziente, sperando che non stesse attraversando un brutto periodo. Si approfondirà anche il coinvolgimento dei servizi sociosanitari nel caso, simile a un altro episodio recente a Cinto Caomaggiore, nel Veneziano, dove un padre ha gettato la figlia di cinque anni dal terrazzo, causando lesioni meno gravi.

Il video come prof di ripetizioni

Giulia lavorava, tra le altre cose, come insegnante e faceva ripetizioni di matematica: su ClassGap, portale web che raccoglie i profili di insegnanti che si offrono privatamente di aiutare con lo studio, c’è ancora il suo profilo con tanto di video di presentazione. «Mi chiamo Giulia, sono ingegnere, mi decido all’insegnamento della matematica sia alle superiori che a livello universitario con la preparazione di Analisi», dice la donna.

«Ho insegnato per tutto il periodo universitario, anche per quanto riguarda gli esami appena svolti, e ho continuato a dare ripetizioni e ho insegnato matematica e fisica alle superiori. (Fonte: Leggo)

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno