Home Uncategorized Elon Musk: «Neuralink ha installato il primo impianto cerebrale su un uomo»

Elon Musk: «Neuralink ha installato il primo impianto cerebrale su un uomo»

by Irene Viturri
0 comment 3 minutes read

Neuralink, la startup fondata nel 2016 da Elon Musk con l’obiettivo di rivoluzionare il cervello attraverso chip impiantabili, ha raggiunto un traguardo significativo. Domenica scorsa, la società ha impiantato con successo il primo dispositivo in un essere umano. Il paziente sta “riprendendosi bene”, e i risultati iniziali indicano una promettente rilevazione dei picchi neuronali, come annunciato da Elon Musk su X.

Gli impianti di Neuralink sono progettati per aiutare persone con problemi neurologici e lesioni traumatiche, leggendo le onde cerebrali attraverso chip chiamati “Link”. Questi dispositivi, delle dimensioni di cinque monete impilate, vengono inseriti nel cervello umano attraverso un intervento chirurgico.

L’obiettivo finale di Elon Musk

E’ trattare disturbi neurologici come la SLA e il Parkinson e, in futuro, creare una relazione simbiotica tra gli esseri umani e l’intelligenza artificiale.

Prima di procedere con gli impianti nel cervello umano, Neuralink ha condotto ampi studi sugli animali. Questo ha sollevato polemiche e critiche da parte di attivisti che accusano la società di aver violato i diritti degli animali e abusato delle normative sull’Animal Welfare Act, la legge che regola gli esperimenti sugli animali.

Nel maggio dello scorso anno, Neuralink aveva ottenuto l’approvazione dalla Food and Drug Administration per condurre i primi test sugli esseri umani. La fase di reclutamento dei volontari è stata avviata alla fine dell’anno, aprendo la strada a potenziali rivoluzioni nel campo delle neurotecnologie.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

Auto invade la corsia opposta e si schianta contro una moto: perde la vita il carabiniere Daniele Caradio, lascia una figlia e la moglie

Le strade della provincia bolognese sono nuovamente segnate da una tragedia, questa volta coinvolgendo il 43enne Daniele Caradio, carabiniere presso il Comando Provinciale di Bologna. Daniele aveva trascorso alcuni anni nella Compagnia di San Lazzaro di Savena prima di approdare al suo attuale incarico.

La fatalità ha colpito Daniele sulla strada San Vitale, un percorso che conosceva bene e che affrontava tutte le sere a bordo della sua amata moto per fare ritorno a casa a Medicina. Purtroppo, questa sera, il destino gli ha riservato una tragica sorpresa sulla carreggiata.

Intorno alle 21, dopo aver concluso il suo turno di lavoro a Bologna, Caradio si è messo in sella alla sua Ducati rossa e nera. Continua a leggere qui

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno