Home Uncategorized E’ morto Andreas Brehme, leggenda dell’Inter e della Germania

E’ morto Andreas Brehme, leggenda dell’Inter e della Germania

by Irene Viturri
0 comment 2 minutes read

La scomparsa improvvisa di Andreas Brehme, avvenuta a Monaco di Baviera per un arresto cardiaco, ha lasciato il mondo del calcio e l’Inter in lutto. A soli 63 anni, Brehme lascia la compagna Susanne Schaefer e due figli. La commemorazione della sua morte avverrà stasera prima della partita dell’Inter contro l’Atletico Madrid negli ottavi di Champions League.

Brehme, noto per la sua carriera eccezionale come terzino, ha giocato per squadre illustri come il Saarbrücken, il Kaiserslautern (dove ha anche allenato), il Bayern Monaco, l’Inter (dal 1988 al 1992) e il Real Saragozza. Era un terzino completo, dotato di piedi abilissimi e ha segnato la storia del calcio tedesco e internazionale.

Andreas Brehme, la vittoria dello scudetto

La sua vittoria dello Scudetto con l’Inter nel 1989 è stata un momento memorabile, durante il quale la squadra nerazzurra ha dominato la concorrenza e ha superato avversari come il Napoli di Diego Maradona e il Milan di Gullit e Van Basten. Inoltre, Brehme è ricordato per aver segnato il rigore decisivo nella finale della Coppa del Mondo FIFA 1990, che ha garantito alla Germania la vittoria sul campo contro l’Argentina, riscattando la sconfitta subita nel 1986.

Nonostante fosse un terzino, Brehme era dotato di grande fantasia e abilità tecnica, tanto da ricevere la maglia numero 10 quando si è trasferito al Real Saragozza, un gesto che dimostra il suo eccezionale talento e la sua importanza nel mondo del calcio. La sua scomparsa è un duro colpo per il calcio mondiale, che perde una delle sue leggende.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno