Home Uncategorized E’ Francesco Bacchi il giovane morto a 20 anni dopo una rissa in discoteca a Palermo: è stato preso a calci in testa

E’ Francesco Bacchi il giovane morto a 20 anni dopo una rissa in discoteca a Palermo: è stato preso a calci in testa

by redazione
0 comment 2 minutes read

Tragedia a Balestrate: è Francesco Bacchi il govane di 20 Anni ucciso in una rissa alla Discoteca Medusa

Una serata di festa si è trasformata in una tragedia nella notte a Balestrate, Palermo, quando un giovane di 20 anni, Francesco Bacchi, è stato brutalmente ucciso durante una rissa avvenuta all’interno e all’esterno della discoteca Medusa. Le indagini sono ora nelle mani dei carabinieri della compagnia di Partinico, mentre la Procura di Palermo sta cercando di fare luce sulla dinamica e individuare i responsabili.

Il giovane Francesco sarebbe deceduto a causa delle percosse subite, con colpi fatali alla testa, probabilmente sferrati mentre si trovava a terra. Le immagini delle videocamere di sorveglianza del locale saranno cruciali per ricostruire l’accaduto e identificare i responsabili di questo atto brutale.

Francesco Bacchi, originario di Partinico, a pochi chilometri da Balestrate, lascia la comunità locale sotto shock. Figlio di Benedetto Bacchi, noto come il “re delle scommesse” coinvolto in un’inchiesta passata, Francesco è diventato la vittima di una violenza inaudita che ha scosso la tranquillità della regione.

Il Sindaco di Partinico, Francesco Rao, ha espresso la sua sconvolgente reazione dichiarando: “Siamo senza parole. È successo ancora. Non è più possibile che tanti ragazzi perdano la vita nelle discoteche, è necessario prendere delle misure drastiche.” Rao ha sollecitato l’implementazione di test preventivi all’ingresso delle discoteche per limitare il consumo di alcolici e ridurre situazioni di pericolo.

Morto Francesco Bacchi, l’ennesimo episodio di violenza a Palermo

L’incidente nella discoteca Medusa si aggiunge a una serie di episodi di violenza che hanno colpito la movida di Palermo e della provincia. L’ultimo risale al 21 dicembre, quando Rosolino Celesia, ex giocatore di calcio di 22 anni, è stato ucciso davanti alla discoteca Notr3. La situazione è diventata critica, portando il Sindaco Rao a sottolineare la necessità di test all’ingresso delle discoteche e di un servizio d’ordine qualificato.

La discoteca Medusa, teatro della tragedia di Francesco Bacchi, ha aperto appena un mese fa, rendendo la situazione ancora più sconcertante per la comunità locale. La richiesta di misure drastiche per garantire la sicurezza nelle discoteche è ora al centro del dibattito, mentre la comunità cerca risposte sulla violenza che continua a colpire la vita notturna della regione.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno