Home Uncategorized Coniugi morti ad Agropoli: Annalisa colpita con venti coltellate, sul corpo di Vincenzo un solo fendente

Coniugi morti ad Agropoli: Annalisa colpita con venti coltellate, sul corpo di Vincenzo un solo fendente

by Irene Viturri
0 comment 2 minutes read

Sono state eseguite le autopsie sui corpi dei coniugi trovati morti ad Agropoli, confermando che la donna, Annalisa Rizzo, colpita con dieci coltellate, mentre il marito, Vincenzo Carnicelli, sarebbe morto per un fendente alla gola.

Le ferite sul corpo di Annalisa indicano segni di difesa, suggerendo un tentativo di respingere l’aggressione. L’ipotesi predominante è quella di un tragico omicidio-suicidio.

Tragedia di Agropoli – Le autopsie

Svolte il 23 gennaio, hanno rivelato che Annalisa Rizzo presentava ferite su braccia e torace, compatibili con un tentativo di difesa durante l’aggressione. Vincenzo Carnicelli aveva invece una ferita alla gola, presumibilmente non mortale immediatamente.

Poco distante dai corpi rinvenuti un coltello e un taglierino.

I coniugi, lei dipendente di banca e lui pizzaiolo che lavorava in Germania, avevano iniziato recentemente un percorso di separazione. La scoperta dei corpi è avvenuta quando alcuni parenti di Annalisa, non riuscendo a mettersi in contatto con lei, si sono recati a casa della coppia.

La figlia 13enne della coppia era presente nell’abitazione al momento della tragedia, ma sembra non aver sentito nulla, poiché dormiva in un’altra stanza. L’orario esatto del delitto rimane ancora da determinare, ma si presume che i coniugi abbiano litigato la sera precedente.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA
Tragedia a scuola, trovato morto con una ferita alla testa: Luigi Sbisà aveva solo 21 anni

Una tragedia ha scosso Roma con la scoperta del corpo di Luigi Sbisà, un giovane di ventuno anni trovato senza vita nei pressi della scuola Nazario Sauro in via Trionfale. Gli investigatori stanno cercando di delineare i dettagli di questo drammatico evento avvenuto nella tarda mattinata di martedì 23 gennaio.

Al momento, le informazioni disponibili sono limitate, ma si sa che il corpo scoperto da una maestra intorno alle 11 presentava una ferita alla testa. Le indagini sono in corso per stabilire la dinamica dell’accaduto, le cause del decesso e il motivo per cui il giovane si trovava nel perimetro della scuola. Continua a leggere qui

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno