Home Uncategorized Chiara Ferragni e la bambola Trudi, ancora guai per l’influencer, l’associazione: «Mai avuti soldi»

Chiara Ferragni e la bambola Trudi, ancora guai per l’influencer, l’associazione: «Mai avuti soldi»

by Irene Viturri
0 comment 5 minutes read

L’imprenditrice Chiara Ferragni, attualmente oggetto di indagine da parte della Guardia di Finanza nel caso pandoro Balocco, potrebbe affrontare nuove problematiche legate a una Limited Edition di una bambola a lei dedicata, lanciata sul mercato nel 2019 in collaborazione con Trudi.

Questa bambola, con fattezze di Chiara Ferragni, presentata come benefica, con l’intero ricavato delle vendite destinato all’associazione no-profit americana “Stomp Out Bullying”, impegnata nella lotta contro il cyberbullismo.

Tuttavia, l’inchiesta giornalistica ha sollevato dubbi sulla destinazione effettiva dei fondi raccolti attraverso la vendita della bambola. In particolare, l’associazione “Zona Bianca” ha cercato di verificare se l’importo promesso fosse effettivamente arrivato a “Stomp Out Bullying”.

Contattando direttamente la Ceo e fondatrice dell’associazione, Ross Ellis, è emerso che non avevano ricevuto alcuna donazione da Chiara Ferragni o dalle sue società, dichiarando di non conoscere la donna in questione.

La Trudi-Limited Edition della bambola

Alta 34 centimetri, venduta a un prezzo iniziale di 34,99 euro, recentemente ridotto a 24,99 euro. La vendita della bambola accompagnata da un messaggio sul progetto, affermando che tutti i profitti sarebbero stati destinati a Stomp Out Bullying. La risposta secca di Ross Ellis e l’assenza di tracce nel report annuale dell’associazione per l’anno 2019 sollevano interrogativi sulla reale destinazione delle donazioni.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da The Blonde Salad (@theblondesalad)

La replica di Chiara Ferragni

Rispondendo tramite una nota, l’influencer ha dichiarato di essere a disposizione delle autorità competenti per chiarire la situazione e ha ribadito la sua fiducia nella magistratura che ha aperto l’inchiesta sul caso pandoro Balocco ‘Pink Christmas’. La trasmissione ha tentato di contattare Ferragni per ulteriori commenti, ma l’imprenditrice ha dichiarato che risponderà esclusivamente alle autorità competenti.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno