Home Uncategorized Castello delle Cerimonie, l’attività prosegue nonostante la confisca. La dipendente: “Ci sono eventi tutti i giorni, nessuna disdetta”

Castello delle Cerimonie, l’attività prosegue nonostante la confisca. La dipendente: “Ci sono eventi tutti i giorni, nessuna disdetta”

by redazione
0 comment 2 minutes read

La situazione al Castello delle Cerimonie, noto come La Sonrisa, è tutt’altro che tranquilla. Nonostante il sequestro della struttura, gli eventi non si fermano e i preparativi per le cerimonie proseguono senza sosta. In un’intervista esclusiva rilasciata al quotidiano Il Messaggero, Emma, una delle responsabili della struttura, ha svelato i retroscena di questa difficile situazione.

Emma, che da anni lavora al Castello, ha raccontato di come lei e il suo team stiano affrontando questa crisi inaspettata. “Le attività proseguono, si lavora alla giornata, si pensa alla prossima cerimonia e si gestiscono gli sposi che hanno saputo del sequestro della struttura e non sanno se il loro matrimonio ‘da sogno’ sia da riprogrammare o meno”, ha dichiarato Emma, visibilmente preoccupata ma determinata a non arrendersi.

Nonostante le incertezze e le pressioni, Emma e il suo team si sono impegnati a rassicurare i clienti, spiegando loro che per ora non è ancora tempo di disdette. “Le persone che scelgono la Sonrisa si fidano di noi, del nostro lavoro”, ha sottolineato. “Vogliamo proseguire, faremo di tutto per restare e per ora la situazione può cambiare giorno dopo giorno”.

La domanda cruciale è se esista una possibilità di risoluzione della situazione. “Se c’è anche una sola possibilità di proseguire qui vogliamo valutarla”, ha affermato Emma. “Ci affidiamo alle autorità che possano pensare per noi una prospettiva che sia seria e concreta. Chiediamo garanzie”.

Tuttavia, di fronte alla possibilità di un cambiamento di scenario, Emma ha chiarito che lei e il suo team sono determinati a rimanere al Castello delle Cerimonie. “Non possiamo entrare nel merito di tutto ciò che c’è attorno a questa decisione, ma di certo posso dire a nome di tutti i miei colleghi che vogliamo proseguire all’interno della Sonrisa, non altrove”, ha affermato con fermezza.

Nonostante la sentenza che potrebbe ufficialmente trasferire la struttura al Comune, Emma e il suo team continuano a lavorare con professionalità e dedizione. “Proseguiamo in maniera professionale e come sempre abbiamo fatto, ancora più motivati e pronti ad accogliere i nostri sposi”, ha dichiarato.

Infine, Emma ha annunciato che giovedì è prevista una marcia fino al Comune per sensibilizzare le istituzioni sulla situazione del Castello delle Cerimonie. “L’obiettivo è quello di chiedere risposte e sostegno”, ha concluso. “Per questo lavoro siamo disposti a tutto”. Fonte: Il Messaggero

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno