Home Uncategorized Accusa un malore mentre passeggia con l’amica e le sue bimbe: si accascia e muore in strada a 29 anni

Accusa un malore mentre passeggia con l’amica e le sue bimbe: si accascia e muore in strada a 29 anni

by Irene Viturri
0 comment 2 minutes read

Una giovane ivoriana di nome Hewa, appena 29enne, è stata vittima di un improvviso malore mentre passeggiava con un’amica a Casacalenda. Questa tragica mattina, venerdì 16 febbraio, la ragazza è improvvisamente caduta a terra. Nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi, giunti sul posto, non è stato possibile far altro che constatare il suo decesso.

Hewa era arrivata in Italia e aveva trovato accoglienza in una casa famiglia a Santa Croce di Magliano. Successivamente si era trasferita a Casacalenda, dove lavorava e cresceva le sue due bambine. La sindaca Sabrina Lallitto insieme all’intera amministrazione comunale ha immediatamente fornito supporto per le spese necessarie per la cerimonia funebre, con particolare attenzione alle due figlie di Hewa, perfettamente integrate nella comunità locale.

La giovane donna, dopo varie esperienze in giro per l’Europa, aveva trovato un rifugio in Italia. Prima a Santa Croce di Magliano grazie al progetto Sai e poi a Casacalenda, dove aveva costruito una vita con un lavoro, una casa e un’importante amicizia con Michelina, oltre che con l’intera comunità che l’aveva accolta.

Casacalenda, il dramma in strada: il sostegno della comunità per le piccole rimaste orfane

L’amministrazione comunale si è immediatamente attivata sia per sostenere le spese della cerimonia funebre; sia, soprattutto, per fornire un supporto concreto alle bambine di Hewa attraverso gli assistenti sociali. Le due bambine frequentano le scuole locali e sono pienamente inserite nella vita della comunità.

La camera ardente per Hewa è stata allestita presso il Mater Dei, e sebbene la data del rito funebre non sia ancora stata fissata, è probabile che si svolga nella giornata di domani. È stato contattato un Imam per garantire una cerimonia funebre conforme ai dettami dell’Islam, religione di Hewa. Il suo corpo sarà poi sepolto nel cimitero cittadino.

Questa tragedia ha colpito profondamente l’intera comunità di Casacalenda, che si è mobilitata per offrire supporto alle due bambine rimaste orfane di madre. L’associazione “Gli amici di Tiziana” ha già avviato una sottoscrizione per raccogliere fondi e garantire un futuro alle due piccole.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno