Home Uncategorized Braccianti presi a cinghiate nel Casertano, quattro imprenditori sotto accusa

Braccianti presi a cinghiate nel Casertano, quattro imprenditori sotto accusa

by redazione
0 comment 2 minutes read

Un’indagine condotta dalla procura di Santa Maria Capua Vetere ha scosso le fondamenta del mondo agricolo nel Casertano, mettendo in luce un grave caso di sfruttamento e abuso nei confronti dei braccianti. Il caso ha portato all’emissione di divieto di dimora in provincia di Caserta per quattro imprenditori agricoli residenti a Marano di Napoli, accusati di gravi reati legati al caporalato.

Braccianti sfruttati, imprenditori accusati di capolarato

I quattro imprenditori sono stati accusati di sfruttamento del lavoro e impiego di manodopera clandestina, con particolare riferimento a braccianti stranieri. Le indagini hanno rivelato pratiche inaccettabili, tra cui l’utilizzo di violenza fisica contro i lavoratori e la negligenza nei confronti della loro salute.

Secondo quanto emerso dalle indagini, i lavoratori venivano soggetti a trattamenti disumani e degradanti. Non solo venivano costretti a lavorare in condizioni estreme e per lunghi turni, ma venivano anche sottoposti a violenze fisiche. Si racconta di braccianti che venivano colpiti con cinghiate se osavano fermarsi per riposare anche solo per un breve momento. Questo comportamento brutale e inumano dimostra il totale disprezzo dei responsabili verso la dignità e i diritti dei lavoratori.

Inoltre, i lavoratori non venivano forniti di alcuna assistenza in caso di malattia o malessere sul luogo di lavoro. Invece di ricevere cure adeguate, venivano semplicemente lasciati senza assistenza, dimostrando un totale disinteresse per il loro benessere e la loro sicurezza.

Il caporalato, una pratica illegale diffusa nel settore agricolo, rappresenta un grave problema sociale ed economico. Non solo danneggia i lavoratori sfruttati, ma mina anche la concorrenza leale nel settore agricolo e danneggia l’immagine dell’Italia come Paese che rispetta i diritti umani e del lavoro. Il divieto di dimora emesso per i quattro imprenditori agricoli è un passo importante verso la giustizia per i lavoratori vittime di sfruttamento.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno