Home Uncategorized Baby calciatore di 12 anni muore in ambulanza: la visita ai polmoni il giorno prima e poi il malore: così se ne è andato Andrea Vincenzi

Baby calciatore di 12 anni muore in ambulanza: la visita ai polmoni il giorno prima e poi il malore: così se ne è andato Andrea Vincenzi

by Irene Viturri
0 comment 4 minutes read

A soli 12 anni, un giovane talento dello sport, Andrea Vincenzi, è stato tragicamente strappato via da un malore improvviso. Il suo cuore battente dietro i pali, difendendo la porta della formazione Esordienti della Usd Gassino-San Raffaele, si è fermato in modo inaspettato, lasciando un vuoto doloroso in tutti coloro che lo conoscevano.

Giocando come portiere, Andrea aveva mostrato non solo abilità atletiche, ma anche passione e dedizione per il suo sport. Tuttavia, da alcuni giorni lamentava problemi respiratori, segno di un malessere che avrebbe potuto rivelarsi fatale.

Il giorno prima della sua tragica morte, Andrea Vincenzi era stato visitato ai polmoni e successivamente dimesso dall’ospedale di Chivasso

Nonostante il sospetto di una polmonite, le sue condizioni sembravano non destare particolare allarme. Tuttavia, durante le ore notturne, mentre lo trasportavano in ambulanza al Regina Margherita di Torino, il suo stato di salute ha avuto una repentina e devastante svolta. È deceduto durante il tragitto, un viaggio che avrebbe dovuto portarlo alla cura e alla guarigione.

La notizia della sua morte ha gettato nello sconforto non solo i suoi compagni di squadra, ma l’intera comunità sportiva e oltre. La società sportiva ha espresso il suo dolore e il suo cordoglio per la perdita di Andrea, descrivendolo come un giovane atleta prematuramente scomparso, con un futuro brillante davanti a sé.

La famiglia di Andrea, composta dai genitori Roberto e Valeria, è stata travolta da questa tragedia inimmaginabile. Tanti sono stati i messaggi di solidarietà e sostegno che hanno ricevuto, testimonianza del profondo impatto che la sua scomparsa ha avuto sulla comunità locale e oltre.

Aperta un’indagine

Si è aperta un’indagine per comprendere le cause della sua morte e per verificare i protocolli seguiti durante il suo trattamento medico. L’Azienda sanitaria locale ha avviato le indagini necessarie, mentre la famiglia cerca risposte e giustizia per la perdita del loro amato figlio.

In questo momento di dolore e sgomento, ci uniamo alla famiglia, agli amici e alla comunità nel ricordare Andrea non solo come un talentuoso calciatore, ma come un ragazzo amato e apprezzato da tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Che il suo spirito vivace e la sua passione per lo sport continuino a ispirare coloro che rimangono, mentre lui riposa in pace, eternamente nel cuore di chi lo ha amato e stimato.

L’addio della mamma al piccolo Andrea Vincenzi con i versi di Irama: «Ovunque sarai ti cercherò»

Un messaggio straziante, un addio impossibile. Mamma Valeria sceglie i social per dire addio al suo piccolo calciatore, Andrea Vincenzi. Strappato via senza motivo, a soli 12 anni, con tutta una vita davanti.

“Ovunque sarai, ovunque sarò, in ogni gesto io ti cercherò… Se non ci sarai, io lo capirò e nel silenzio io ti ascolterò ❤️❤️❤️” – le parole della canzone “Ovunque sarai” di Irama, citate dalla mamma Valeria in un post commovente insieme alla foto del suo bambino. E poi, un ultimo saluto al suo piccolo angelo: “Adesso para tutti i palloni che ti manderò su in cielo super Vince. Vita mia sarai per sempre dentro di me”.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno