Home Uncategorized “Non troverete il corpo di Antonella”. Giovanni Barreca uccide la moglie e i figli di 3 e 16 anni: la pista della setta

“Non troverete il corpo di Antonella”. Giovanni Barreca uccide la moglie e i figli di 3 e 16 anni: la pista della setta

by Irene Viturri
0 comment 4 minutes read

Nella tranquilla cittadina di Altavilla Milicia, alle porte di Palermo, una tragedia di proporzioni inimmaginabili ha sconvolto la comunità locale. Un uomo di 54 anni, identificato come Giovanni Barreca, muratore di professione, ha compiuto un atto di violenza indicibile all’interno della sua stessa famiglia.

La moglie, Antonella Salamone, 41 anni, insieme ai figli Kevin, di 16 anni, ed Emanuel, di soli 3 anni, sono stati vittime di un triplice omicidio, prima che l’uomo si consegnasse alle autorità locali, i carabinieri.

Altavilla Milicia – La scena del crimine

Situata nella loro abitazione in via Reggia Trazzera Marina di Granatelli, è diventata il centro di una drammatica indagine che ha lasciato la città intera in uno stato di shock e incredulità. L’orrore di ciò che è accaduto ha avuto un impatto profondo su tutti coloro che conoscevano la famiglia coinvolta.

Secondo le prime informazioni emerse dagli interrogatori condotti dalle forze dell’ordine, sembra che Barreca, descritto come un individuo dall’indole religiosa estrema, abbia manifestato segni di allucinazioni durante la notte precedente al tragico evento. La figlia superstite, di 17 anni, ha raccontato agli inquirenti che suo padre si sarebbe svegliato nel cuore della notte, urlando di aver visto il Diavolo in casa loro. Una testimonianza agghiacciante che suggerisce l’influenza di credenze religiose radicali nell’evento tragico.

Le autorità stanno considerando attentamente la possibilità che l’uomo abbia agito sotto l’influenza di una setta o di gruppi estremisti legati al fanatismo religioso. Questa pista investigativa, insieme al coinvolgimento di una coppia di conoscenti nei delitti, sta portando avanti un’indagine complessa e delicata.

Ma ciò che emerge con chiarezza è l’indicibile crudeltà degli atti compiuti. Uno dei figli, Kevin, di soli 16 anni, sembra sia stato soggetto a una tortura indicibile prima di essere strangolato con delle catene. Una rivelazione che getta ulteriormente luce sulla mente disturbata dell’aggressore.

Nel frattempo, il corpo della moglie, Antonella Salamone, rimane ancora disperso. I resti trovati nel giardino di casa, inizialmente sospettati di appartenere alla donna, si sono rivelati essere di origine animale. Questo lascia aperta una dolorosa incertezza per i familiari e gli amici delle vittime, che cercano disperatamente di comprendere e accettare la devastante realtà di quanto accaduto.

Le dichiarazioni dei parenti delle vittime aggiungono un ulteriore strato di dolore e confusione

“Non riusciamo a comprendere come sia stato possibile tutto questo”, affermano due parenti dei bambini uccisi. “Sapevamo che c’erano litigi, come in ogni famiglia, ma non avremmo mai immaginato una tragedia del genere. Ora cerchiamo di abbracciare la nostra nipote, l’unica superstite di questa strage”.

Le informazioni fornite da Salvina Licata ed Elisabetta Cassano, zia e nonna di Antonella Salamone, rivelano dettagli struggenti sulla vita della famiglia. Si parla di problemi economici, di litigi occasionali, ma anche di una profonda devozione religiosa da parte di Barreca, che frequentava regolarmente la comunità evangelica. Tuttavia, nessuno avrebbe mai immaginato che questa fosse la fine terribile che li attendeva.

Il sindaco di Altavilla Milicia ha annunciato che la città si unirà nel lutto cittadino durante i funerali delle vittime

Tutti gli eventi legati al Carnevale saranno sospesi, mentre la comunità cerca di elaborare e affrontare insieme la tragedia che ha colpito così duramente i loro cuori e le loro anime. Le parole del sindaco Giuseppe Virga esprimono il profondo cordoglio di una città intera per le famiglie coinvolte in questo orribile evento.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno