Home Uncategorized Acca Larentia, saluti romani alla commemorazione: “Intervenga il Governo”

Acca Larentia, saluti romani alla commemorazione: “Intervenga il Governo”

by redazione
0 comment 3 minutes read

Centinaia di saluti romani per Acca Larentia: il caso finisce in Parlamento: “Sembra il 1924”

Il 7 gennaio 2024 ha visto sorgere un’ombra sinistra su Roma, evocando un’epoca di cui molti speravano di aver chiuso il capitolo: il fascismo. La segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein, ha condiviso un video che riporta un’immagine sconcertante, un’inquietante eco del passato che sembra risuonare nel presente. “E sembra il 1924”, scrive, riferendosi ai saluti romani sollevati davanti all’ex sede dell’Msi di via Acca Larentia, in occasione della commemorazione dei tre giovani del Fronte della Gioventù uccisi lì 46 anni fa.

Il saluto fascista, riproposto nel cuore di Roma, ha scatenato reazioni indignate e richieste di azioni immediate. La segretaria del PD ha annunciato l’intenzione di presentare un’interrogazione al Ministro Piantedosi. Ha affermato che quanto accaduto è inaccettabile e le organizzazioni neofasciste devono essere sciolte in ossequio alla Costituzione.

La sera del 7 gennaio, militanti di estrema destra si sono riuniti davanti all’ex sede del Msi per commemorare tre attivisti del Fronte della Gioventù uccisi decenni prima. Un video virale documenta l’evento, narrando quanto avvenuto dopo le commemorazioni ufficiali delle autorità. Il video mostra la deposizione delle corone di alloro da parte del presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, e dell’assessore alla Cultura del Campidoglio, Miguel Gotor. Tuttavia, in serata, ha luogo il rito del “presente”. Una cerimonia oscura in cui gruppi neofascisti omaggiano i loro caduti, sollevando centinaia di braccia in un saluto romano.

Le reazioni a questo oscuro spettacolo non si sono fatte attendere. Il Partito Democratico ha espresso una condanna univoca e ferma. Nicola Zingaretti ha sottolineato che il saluto romano è un simbolo stesso di morte, violenza e sopraffazione. Anche Sandro Rotolo del PD ha dichiarato che il fascismo è un crimine da perseguire costantemente, insistendo sullo scioglimento delle organizzazioni fasciste.

Le critiche si sono estese oltre il PD. Carlo Calenda, leader di Azione, ha definito l’evento come una vergogna inaccettabile in una democrazia europea. Anche Angelo Bonelli dei Verdi ha espresso indignazione. Ha annunciato un’interrogazione urgente al Ministro Piantedosi per indagare su come siano state consentite tali manifestazioni fasciste, ribadendo la necessità di contrastare ogni forma di organizzazione illegale che promuova ideali fascisti.

You may also like

Leave a Comment

Chi Siamo

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie sulla tua provinvia!

Ogni Voce, Ogni Storia, Ogni Giorno